Benvenuti al sito web siciliano del Centro Italiano Studi Ufologici

Benvenuti al sito web siciliano del Centro Italiano Studi Ufologici

Nelle pagine seguenti vi offriremo una visione quanto più completa possibile dello studio della fenomenologia ufologica operato in Sicilia.
In questo senso la nostra iniziativa vuole affiancarsi agli altri siti ufologici regionali già creati dal CISU oltre che ai primari
UFO-ON-LINE e CISU-ON-LINEai quali in particolare si rimanda per una più approfondita presentazione del fenomeno UFO e della nostra associazione. Se volete segnalarci un avvistamento occorso a voi o a persona di vostra conoscenza, vi invitiamo a compilare l’apposito questionario ed a contattare il nostro collaboratore a voi più vicino consultando l’apposito elenco pubblicato alla voce “Chi siamo, dove siamo”. Per qualunque altra vostra esigenza potete scriverci all’indirizzo: cisusicilia@gmail.com

Ufo & Ufologia

Ufo & Ufologia

Ufo & Ufologia
L'Ufologia non è lo studio degli U.F.O. (oggetti volanti non identificati), ma del fenomeno UFO, intendendosi per tale l'insieme dei rapporti e delle testimonianze aventi per oggetto l'osservazione di un fenomeno aereo sconosciuto al testimone. Sin dal suo nascere, la questione UFO ha però manifestato una propria naturale propensione a generare "voci", "storie", aneddoti, ecc... in quantità tale da dar luogo con l'andar del tempo ed il loro stratificarsi ad un vero e proprio mito degli UFO come astronavi extraterrestri, al di là di ogni prova e ragionevolezza. Tale mito, di cui il "cover up", il "patto scellerato", Roswell, l'Area 51, le abductions e gli impianti alieni costituiscono alcuni dei più famosi e recenti esempi, è oggi così intrecciato al fenomeno stesso da costituire esso stesso un fenomeno dentro al fenomeno e da rendere difficile e certamente poco significativo uno studio dei rapporti e delle testimonianze ufo che esuli o che voglia prescindere da tali leggende.

Caratteristiche del fenomeno
I fatti fondamentali della questione UFO sono tre:- il fenomeno non ha confini geografici: i rapporti di avvistamento provengono infatti da ogni parte del mondo a prescindere dal livello tecnologico dei diversi Paesi; - il fenomeno non sembra avere legami con i dati anagrafici, sociali e culturali dei testimoni: i rapporti di avvistamento vengono infatti formulati da persone di ogni età, sesso, ceto e cultura; - il fenomeno non ha limitazioni temporali: segnalazioni di osservazioni aeree anomale ci sono infatti giunte da ogni epoca storica. Tuttavia l'ufologia concentra il suo campo di interesse allo studio dei soli rapporti di avvistamento moderni, intendendosi per tali quelli cominciati a pervenire dal 1947 in poi, anno in cui un uomo d'affari americano, Kenneth Arnold, riferì per primo alla stampa l'avvistamento di nove "piatti volanti".

La casistica
I rapporti UFO hanno per oggetto l'osservazione di fenomeni aerei (luci od oggetti) sconosciuti al testimone. Va da sè che ciò che il testimone non conosce (o semplicemente non riconosce) non necessariamente debba essere un fenomeno effettivamente sconosciuto.Nella stragrande maggioranza dei casi infatti gli UFO osservati sono in realtà fenomeni naturali (stelle, pianeti, bolidi, meteore, fulmini globulari, ecc...) velivoli artificiali (aerei, elicotteri, palloni sonda, satelliti, razzi, ecc...) che i testimoni non sono stati in grado di riconoscere a causa delle particolari condizioni ambientali o per la singolarità di alcune di queste cause, ma che gli esperti identificano dopo opportune indagini. I casi che invece rimangono inesplicati sono solo una piccola percentuale dell'intera casistica (meno del 10%). E' su di essi che si concentra l'attenzione degli ufologi.

Post in evidenza

Ecco il nuovo numero di “Cielo insolito”, rivista di storia ufologica

Con il numero 6, appena uscito, entra ora nel suo terzo anno di vita   Cielo insolito ,  la rivista di storia dell’ufologia e dei fenomeni ...